Certificazione ETA del cappotto termico

Certificazione ETA del cappotto termico

Certificazione ETA del cappotto termico: è un documento valido a livello europeo che garantisce che il cappotto termico sia stato testato e che i suoi componenti funzionano in maniera ottimale in combinazione tra loro.

Certificazione ETA del cappotto termico: chi la rilascia?

La certificazione ETA del cappotto termico viene rilasciata dall’EOTA, European Organisation for Technical Assessment (Organizzazione Europea per le Verifiche Tecniche), organizzazione preposta alla verifica dei materiali da costruzione e con sede a Bruxelles, in Belgio. L’EOTA sviluppa e adotta i cosidetti European Assessment Documents (EADs) utilizzando le competenze e conoscenze tecniche dei propri membri e coordina l’applicazione delle procedure definite per un ETA (European Technical Assessment, ossia verifica tecnica europea). Ai lavori dell’EOTA partecipanto membri da tutti gli Stati della Comunità Europea.

Cosa è di preciso la certificazione ETA del cappotto termico?

L’ETA del sistema di isolamento a cappotto è l’European Technical Approval rilasciato dall’EOTA: il documento fornisce informazioni sulle prestazioni di un cappotto termico e di tutti i materiali da costruzione utilizzati in Europa, in relazione alle loro caratteristiche tecniche. Questa è la definizione ufficiale inserita nel Regolamento dei prodotti da costruzione (Construction Products Regulation) – (EU/305/2011) entrato in vigore il 1 luglio 2013, anche per il cappotto termico, e valido in tutti gli stati membri e nell’area economica europea.

A cosa serve la certificazione ETA del cappotto termico?

L’ETA è necessaria per i produttori di materiali da costruzione per potere avere la certificazione CE e può essere rilasciata in due casi:

  • Il prodotto non è coperto, o non completamente, da una “harmonised technical specification“, specifica tecnica armonizzata come un EAD (European Assessment Document) o uno standard europeo (European Standard – hENs)
  • Il prodotto è coperto da un EAD (European Assessment Product)

L’ETA è valido in tutti e 28 gli Stati Membri e quelli dell’Area Economica Europea, così come in Svizzera e Turchia. La certificazione ETA del cappotto termico può essere ottenuta su richiesta di un produttore di isolamento termico a cappotto (o un suo rappresentante autorizzato) nei paesi dove è stato designata una organizzazione per le verifiche tecniche (Technical Assessment Body (TAB), come definito dal Construction Products Regulation (Regolamento dei prodotti da costruzione). L’ETA è la base necessaria perchè il produttore di materiali da costruzione possa richiedere la “Declaration of Performance” (DoP – dichiarazione di performance).
Certificazione ETA del cappotto termico

I sistemi a cappotto termico Settef hanno la certificazione ETA?

I sistemi a cappotto termico Thermophon P, Thermophon PV, Thermophon Natural, Thermophon Mineral di Settef sono tutti dotati di certificazione ETA e hanno superato sia le prove relative ai componenti del kit sia le prove relative all’intero sistema assemblato, in conformità con quanto previsto dalla Guida ETAG 004. Questi sistemi godono dunque di un ETA che contiene tutti i riferimenti prestazionali ed anche le precise indicazioni sul modo con cui Settef controlla tali specifiche, oltre che sulla progettazione e la messa in opera del sistema. A questa pagina è possibile scaricare i certificati ETA dei cappotti termici Settef.

Perché la certificazione ETA del cappotto termico è importante?

Per assicurarsi che il cappotto termico che andremo a posare è di ottima qualità, i primi elementi da valutare sono la qualità dei materiali e la presenza del certificato ETA, certificato che garantisce che il sistema di isolamento termico a cappotto non sia stato assemblato casualmente, ma che i suoi componenti sono stati testati per lavorare al meglio in combinazione tra loro. Scegliendo un cappotto termico con certificazione ETA del cappotto mette al riparo committente, progettista e impresa da moltissimi rischi.
Oltre a scegliere sistemi con certificazione ETA del cappotto termico è necessario avvalersi di un progettista e di una impresa o applicatore specializzato che abbiano esperienza nel cappotto termico. Solo la combinazione tra qualità dei prodotti, sistema certificato ETA, progettazione e posa in opera a regola d’arte garantiscono un risultato ottimale.

Cosa si può fare se l’impresa si rifiuta di impiegare il cappotto termico con certificato ETA suggerito dal committente o dal progettista?

Una impresa esperta di sistemi di isolamento a cappotto ha tutto l’interesse di impiegare un sistema dotato di certificazione ETA del cappotto termico. Lo stesso discorso vale anche per il progettista. Se hanno esperienza nel campo del sistema di isolamento a cappotto, sia il progettista che l’impresa hanno tutto l’interesse di utilizzare un cappotto termico con certificato ETA, perchè anche per loro questa è una garanzia di qualità e una importante misura di riduzione dei rischi.

Condividi! Share on LinkedInShare on Facebook

Richiedi informazioni

Privacy Policy | Note Legali | Termini e Condizioni – © 2015 Cromology Italia Spa – P.IVA 07684621001